10 aforismi di Buddha

“10 aforismi su…” ogni domenica si sceglierà un tema/poeta e verranno pubblicate 10 frasi/aforismi che si ricollegheranno a ciò che è stato scelto.

“Non badi ai torti altrui, non a ciò che altri avrebbe dovuto fare o non fare: osservi, piuttosto, ciò che egli ha fatto o non ha fatto.”

“Come un bel fiore smagliante [ma] privo di profumo, altrettanto belle ma prive di frutto sono le parole di colui che non agisca conforme a loro.”

“Come un bel fiore smagliante e profumato, altrettanto belle e fruttuose sono le parole di colui che agisca conforme a loro.”

“Se anche per tutta la vita uno stolto si accompagnasse ad un saggio non arriverebbe a conoscere la Buona Legge, come il cucchiaio non conosce il sapore della zuppa.”

“L’acqua incanalano i fontanieri, gli armaioli piegano i dardi, piegano il legno i falegnami, piegano se stessi i Saggi.”

“Non c’è mai stato, non ci sarà, né c’è adesso un uomo che sia sempre biasimato o un uomo che sia sempre lodato.”

“Non è saggio un uomo perché parla molto: ma quando è paziente, pacifico, intrepido, allora lo si chiama saggio.”

“Non è anziano un tale perché il capo gli è divenuto canuto: la sua età può [anche] essere matura, ma egli è chiamato <<vecchio invano>>. E’ anziano colui nel quale sono verità, giustizia, rispetto della vita, temperanza e dominio su se stesso, che ha scosso da sé ogni macchia, costui si chiama forte e Anziano.”

“Colui che non si leva al momento di alzarsi e che, pur giovane e forte, è provvisto [solo] di pigrizia, che è debole nell’immaginazione e nel volere, questo uomo indolente ed inerte non trova la via verso la conoscenza.”

“La gente dà [l’elemosina] secondo la sua fede e secondo ciò che le piace: pertanto chi si preoccupa troppo circa il cibo o la bevanda che altri gli danno, costui non giungerà né di giorno né di notte all’estasi meditativa.”

buddha-7.jpg