La fattoria degli animali, George Orwell

“Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri.”

È questa la frase emblema del libro, che rappresenta in chiave allegorica una realtà che nel corso della storia si verifica sempre: la trasformazione di un regime democratico in uno totalitario. La favola infatti è una satira politica che Orwell indirizza principalmente al regime russo.

In una fattoria, gli animali, stanchi del loro sfruttamento da parte degli uomini, si ribellano cacciando via questi dalla “loro” terra. Iniziano allora a creare un’organizzazione propria in cui tutti gli animali collaborano per la realizzazione di quest’ultima. Accade però che col tempo i maiali acquisiscono sempre più potere, ponendosi al di sopra degli altri animali, arrivando infine, come viene descritto nell’ultima parte del libro, a stringere di nuovo rapporti con gli uomini e ad assumere addirittura le loro sembianze.

animal-farm-steadman-1024x694.jpg