Anche i pesci rossi si deprimono? Purtroppo sì!

Si… Le ricerche del dipartimento di Scienze ambientali e biologiche della Troy University (Alabama) hanno dimostrato che i pesci tenuti in cattività, soprattutto se in solitudine nelle classiche bocce di vetro, possono soffrire di depressione. Per capire se il nostro silenzioso amico è giù di morale basta trasferirlo in un diverso recipiente e osservare il suo comportamento nei successivi cinque minuti. Se nuota sul fondo o al di sotto della metà della vasca vuol dire che è depresso, mentre se si muove vicino alla superficie, assecondando l’istinto a esplorare l’ambiente circostante, significa che il suo “umore” è nella norma. La perdita di interesse per ciò che ci circonda è tra l’altro uno degli aspetti che accomuna la depressione umana a quella dei pesci “domestici”. Come combatterla? Stimolando la curiosità dell’animale inserendo nell’acquario elementi come antri, rocce o vegetazione, e magari comprandone uno più spazioso o un compagno/a per il nostro ospite pinnuto. 

Fonte Rivista FocusD&R

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.