A Wreath for Rivera – Ngaio Marsh

A Wreath for Rivera by Ngaio Marsh (1998-06-15)

Da Lady Pastern e Bagott a sua nipote per matrimonio, Miss Carlisle Wayne …

Carlisle Wayne è stata invitata a visitare da sua zia e zio, Lord e Lady Pastern e Bagott. Il suo eccentrico zio si esibirà in una band, una jazz band, e sarà un’esperienza. Resta da vedere se sarà divertente o un disastro. Anche venire a testimoniare lo spettacolo è Edward Manx, un cugino di famiglia. Lord e Lady Pastern amerebbero la loro figlia, Felicite, per sposare Edward. Chiunque sarebbe preferibile al suo attuale interesse amoroso, Carlos Rivera. Quella storia d’amore è un po ‘rocciosa. Oppure Felicite non scriverebbe la colonna dei consigli di un giornale locale!

Il debutto di Lord Pastern BIG non è assolutamente secondo i piani. Il piano include il lancio di una pistola e il gioco. In realtà, un omicidio è commesso di fronte a un pubblico. Roderick Alleyn e il suo team saranno in grado di risolvere il crimine?

Mi è piaciuto molto! (È il terzo che ho letto nella serie, ho letto anche A Man Lay Dead e The Final Curtain.) Non potevo fare a meno di volerlo un po ‘di più. Sono stato incuriosito da Carlisle. Mi sono sentito preso in giro da Marsh. Carlisle era innamorata di Edward? Edward era innamorato di Carlisle? Si erano visti l’un l’altro? Quanto vicino avevano ottenuto? Era gelosa quando suo cugino ha iniziato a flirtare con Edward, apparentemente inaspettatamente? Hanno risolto il loro fraintendimento? Sono finiti insieme? HO BISOGNO DI SAPERE. Per quanto riguarda la risoluzione del crimine, avevo in mente due sospetti. Non so che gli indizi abbiano sicuramente portato ad un solo sospetto. In effetti, la maggior parte degli indizi venivano forniti ai lettori solo dopo che il caso era stato risolto. I detective avevano una scusa per quello – ma era molto utile per l’autore.

Se desideri acquistare l’articolo clicca qui.

281402.jpg

Il libraio di Kabul – Åsne Seierstad

Quando il regime talebano cadde, mi diressi a Kabul con l’Alleanza del Nord. In una libreria mi imbattei in un elegante signore brizzolato. Dopo settimane in mezzo a polvere da sparo e macerie, settimane di conversazioni in tattiche di guerra e avanzate militari, fu per me un grande sollievo poter sfogliare un libro di letteratura e di storia. […] Un giorno mi invitò a cena a casa sua. Tutt’intorno a un sontuoso banchetto apparecchiato sul pavimento c’era la sua famiglia, una delle mogli, i figli , le sorelle, i fratelli, la madre, alcuni cugini. […] Quando me ne andai dissi a me stessa: questo è l’Afghanistan. Sarebbe interessante poter scrivere un libro su questa famiglia.

Nasce così Il libraio di Kabulil racconto denso e ricco di calore di un’esperienza straordinaria che Åsne Seierstad, giovane e brillante corrispondente di guerra norvegese, vive a Kabul dopo la caduta del regime talebano. Ospite per alcuni mesi nella casa di Sultan Khan, l’ultimo venditore di libri rimasto a Kabul, e della sua famiglia in una città e un paese devastati dalla guerra. Åsne, giovane donna con i capelli biondi e gli occhi azzurri, può godere di un posto a sedere privilegiato dal quale può osservare attentamente questo mondo.

Come giornalista occidentale è libera di muoversi con gli uomini e di uscire con loro anche di notte, di accompagnarli al  ristorante, o nei loro  viaggi: è lei il quarto e invisibile compagno di viaggio di Mansur, il figlio di Sultan, che decide di andare in pellegrinaggio per purificarsi. Come donna ha accesso all’intimità della vita domestica, con i suoi riti ancestrali, le tradizioni incomprensibili, le violenze inaudite ed i  segreti inviolabili. Diventa così testimone silente di amori proibiti e matrimoni combinati , di crimini e punizioni, di ribellioni giovanili e della severità con la quale la società islamica governa la vita di ciascuno, in particolare delle donne.

libraio-kabul-760x475.jpg

La bambina nel bosco – Barbara Abel

Un brivido opprimente e un tarlo che picchia nella testa accompagnano il lettore per tutta la lettura di La bambina nel bosco, libro della scrittrice belga Barbara Abel e edito da Leone Editore.

La storia ha inizio con una serena mattina di primavera: la giornata perfetta per una gita in mezzo ai bambini. Questa scampagnata si trasforma in un mistero. Il più classico degli incipit da thriller contorna La bambina nel bosco e lancia immediatamente il lettore nel vivo del romanzo.

Durante una scampagnata organizzata dalla scuola, la piccola Emma si perde nel bosco, finendo in una galleria sotterranea «ad almeno due metri dall’imboccatura» A ritrovarla nella fitta vegetazione è una giovane insegnante, Mylène, che non esita a infilarsi nella cavità dove è finita la sua piccola alunna.

La donna aiuta la bimba a uscire dalla galleria e qui accade l’impensabile:

Emma? Fai passare il tuo braccio in modo che possa darti il telefono. Spingi il quadratino verde che è sullo schermo, quello con il piccolo telefono disegnato sopra, va bene?” Aspetta, allunga l’apparecchio con le braccia tese verso l’alto. Ma la bimba tarda ad apparire…

Emma non c’è più. Ha lasciato la sua insegnante in fondo alla galleria.

I genitori della bambina, Patrick e Camille, sono in crisi, ma si ritroveranno uniti per difendere la loro piccola, nonostante alcuni terribili dubbi inizino a bussare sempre più forti alle pareti del loro cervello. «A cinque anni, si è innocenti. In tutti i sensi del termine» oppure Emma sa qualcosa che non può far altro che tenere segreto? Le vite di Emma e Mylène, infatti, sono legate tra di loro più di quanto la differenza d’età possa lasciare immaginare…

la-bambina-nel-bosco.jpg

Missing May – Cynthia Rylant

Quando May è morto, Ob è tornato alla roulotte, si è tolto la tuta buona e si è messo gli abiti normali, poi è andato a sedersi nella Chevy per il resto della notte.

Missing May ha vinto la medaglia Newbery nel 1993. Questo romanzo per giovani lettori esplora il dolore. Summer e Ob sono i personaggi centrali; sono quelli che mancano di più a maggio. Tutta la felicità che Summer ha conosciuto è stata nella casa di sua zia e zio. May e Ob l’hanno accolta e l’hanno adottata; i tempi erano buoni, l’amore abbondava. Ma May è morta nel suo giardino e la vita non è più la stessa da quando è partita.

Ob vuole più di ogni altra cosa prendere contatto con lo spirito di May. L’estate non è sicuro che sia possibile, ma spera che sia per l’Ob. Cletus è relativamente nuovo amico della famiglia. Ha circa l’età di Summer. Ma ha un modo – un talento – con Ob che è guarente e confortante. Insieme, questi tre partono per un viaggio. La destinazione? Una chiesa spiritualista che Cletus ha letto con un medium come pastore. Will può raggiungere da oltre la tomba un messaggio per Ob? per maggio?

Mi è piaciuto? No, sì. No, forse. Inizierò con quello che mi piace. Rylant è uno scrittore forte. Ha fatto un ottimo lavoro con l’ambientazione. È ambientato nel West Virginia, un posto dove lei stessa è cresciuta. Cattura un posto specifico – se non un tempo specifico. Il che mi porta alla sua caratterizzazione. I suoi personaggi erano umani – c’è una crudezza per loro, una crudezza che mi fa prendere il panico. Penso che Cletus potrebbe essere il mio preferito tra loro. La sua scrittura è stata GRANDE!

1470176

Norse Mythology – Neil Gaiman

Prima frase: molti dei e dee sono nominati nella mitologia norrena. Ne incontrerai parecchi in queste pagine. La maggior parte delle storie che abbiamo, tuttavia, riguardano due dei, Odino e suo figlio Thor, e il fratello di sangue di Odino, il figlio di un gigante chiamato Loki, che vive con gli Aesir ad Asgard.

Premessa / trama: Norse Mythology è una raccolta di quindici storie con protagonisti divinità e divinità nordiche. Queste sono storie tradizionali create con amore da Gaiman per il massimo divertimento. Le storie sono: “Prima dell’inizio e dopo”, “Yggdrasil e i Nove Mondi”, “Testa di Mimir e Occhio di Odino”, “I tesori degli dei”, “Il capomastro”, “I bambini di Loki”, “Il matrimonio insolito di Freya”, “L’idromele dei poeti”, “Il viaggio di Thor nella terra dei giganti”, “Le mele dell’immortalità”, “La storia di Gerd e Frey”, “La spedizione di pesca di Hymir e Thor”, “La Morte di Balder”, ” L’Ultimo Giorno di Loki” e ” Ragnarok: Il Destino Finale degli Dei.

30809689.jpg

The Button Girl – Sally Apokedak

Premessa / trama: il pentimento è sempre stato insegnato a riverire la Provvidenza; da quando era una ragazza le è stata insegnata la volontà della Provvidenza, insegnata a sottomettersi alla volontà della Provvidenza, a prescindere dal costo personale. Ma il pentimento a sedici anni è una decisione da prendere. Dovrebbe accettare lo status quo e il pulsante con Sober? Se lei fa i primi due ragazzi, loro apparterranno al Signore Supremo e diventeranno schiavi. (Per Repentance e Sober vivono entrambi in un villaggio di allevatori.) Se non si abbottona con Sober, allora lei stessa – e Sober – diventeranno schiavi, saranno portati via dalle loro famiglie e VENDUTI. Un lieto fine sembra impossibile, nessuno che lei sappia ha combattuto, resistito, perseverato e vinto contro i Superni. Dovrebbe essere la prima da Hot Springs a farlo?

Come potresti aver capito, The Button Girl è un romanzo fantasy. Direi che è meglio per giovani adulti e adulti. La stessa pentenza a sedici anni, ma le decisioni che prende la spingono in un mondo molto adulto. Un mondo in cui giovani donne, specialmente giovani donne attraenti sono vendute come schiave del sesso. Il libro non riguarda solo gli schiavi del sesso, ma riguarda la schiavitù stessa. Il mondo in cui vivono Repentance e Sober, la schiavitù è una dura realtà – come sono le cose, come sono andate le cose da oltre duecento anni.

Ho amato, amato, ho adorato la costruzione del mondo in questo romanzo fantasy. I lettori apprendono insieme a Repentance, l’eroina. (Questo è un ottimo modo per mostrare non dire, un modo per evitare il dump di informazioni.) E gli elementi magici, in parte, rendono questa lettura affascinante. Ma ancor più del mondo stesso, amo la storia e i personaggi. Amo il pentimento. Amo la sua determinazione, il suo spirito grintoso. Mi piace che lei segua il suo cuore, la sua coscienza. Mi piace che non accetti che il modo in cui sono le cose è il modo in cui le cose devono essere per sempre. Amo la sua lealtà e altruismo. Ma ancor più di quanto amo il pentimento, amo e adoro Sober. Ma più parlo di Sober, più mi scateno più probabilmente, maggiore è la possibilità di rovinare questo. È un bravo ragazzo.

35185297.jpg

Hook’s Tale – John Leonard Pielmeier

Prima frase: quando avevo sei anni o giù di lì, ho avuto un incubo orribile che ricordo ancora abbastanza chiaramente.

Premessa / trama: Hook’s Tale è il “memoir” perduto e da poco ritrovato del Capitano James Cook. Lo consiglio a chiunque ami o odia Peter Pan. È una rivisitazione. Intendiamoci, non è una ridicola retorica, o una rivisitazione troppo romantica, o una ripugnante odiosa. È una rivisitazione di CLEVER. L’avventura inizia davvero quando il nostro eroe – all’età di 14 anni – viene rapito in una locanda e costretto nella Marina. In suo possesso – nascosto in un libro – c’è una mappa, una mappa del tesoro. Condivide questa mappa e, beh, i risultati sono contrastanti. La sua vita non sarà MAI più la stessa.

I miei pensieri: L’ HO AMATO, AMATO, AMATO, AMATO questo. Non mi è piaciuto tutto. (C’erano alcune scene che hanno portato ad essere un po ‘adulto nel contenuto.) Ma nel complesso, mi è piaciuto molto. Ho amato l’eroe. L’ho amato da ragazzo, da adolescente, da uomo, da vecchio. (Non che fosse perfetto per te.) Adoro il contrasto tra lui e Peter. Il personaggio di Peter è così agghiacciante, così inquietante, così ODD. C’erano così tante scene FANTASTICHE in questo. Era solo un’ottima lettura. Ho amato come il tempo ha funzionato – o non ha funzionato – in questo.

34324775

Teresa Raquin – Emile Zola

“Quando il futuro è privo di speranze, il presente acquista un’ignobile amarezza.”

Romanzo psicologico e molto profondo, Teresa Raquin narra del legame tra i quattro protagonisti: Teresa e Camillo, suo cugino nonché sposo, la vecchia Raquin e Lorenzo. La storia principale su cui verte il libro è quella tra Teresa e Lorenzo, entrambi desiderosi di vivere una nuova esperienza e di emigrare dalla realtà in cui vivono quotidianamente. Iniziano così una relazione illecita e pericolosa, poiché il tutto avviene sotto gli occhi di Camillo e sua madre. L’amore tra i due giovani è forte, ma sarà forte abbastanza da resistere alle tensioni causate dalle loro continue bugie?

Pollici in su per questo libro soprattutto per la dettagliata analisi psicologica di ciascun personaggio, che muta in base all’evolversi delle situazioni.

Super consigliato!!!

Emmaus – Alessandro Baricco

“Siamo pieni di parole di cui non ci hanno insegnato il vero significato, e una è la parola dolore. Un’altra è la parola morte. Non sappiamo cosa indicano, ma le usiamo, e questo è un mistero.”

Emmaus è un incrocio tra varie strade: un racconto su come sia difficile essere adolescenti; l’esempio di come una donna possa essere antidoto e veleno al tempo stesso, ma fondamentali sono le continue domande riguardo al mistero più grande che sia mai esistito: la religione.

I quattro protagonisti della storia (l’io narrante che per tutto il libro non svela mai il suo nome), Luca, il Santo e Bobby, sono infatti un gruppo di ragazzi per bene, cattolici e al servizio della Chiesa. Vivono una vita ordinaria, che va dal fare volontariato a fare tutto ciò che ragazzi di diciassette anni fanno normalmente; tutto ciò fin quando non si soffermano con attenzione su lei, Andre. Andre è diversa, diversa dal normale e dal diverso; è più che una persona una forza, sembra non appartenere alla loro stessa terra, e, come sempre accade, è irraggiungibile. Ed è proprio questa sua impossibilità che attira sempre di più i quattro ragazzi.

Andre è religione: mistero o certezza, morte o salvezza.

baricco

Tutto torna – Giulia Carcasi

“Se volere è come fare, Antonia, perché vorrei vederti e non appari?”

Se per caso dovesse capitarvi di perdere i sensi su un treno, pensate al mare: le pareti del buio si coloreranno e, magari, troverete la persona che vi completa più di voi stessi.

Proprio così, Diego e Antonia si incontrano casualmente sulla tratta ferroviaria Pisa-Roma e, come succede alle volte, il destino decide il corso delle nostre vite prima di noi e senza farcelo sapere. Tra i due nasce un legame che va al di là dell’amore: loro sono un’unica persona, nonostante si siano conosciuti il 15 settembre 2008, sembra che abbiano trascorso una vita intera assieme. È un gioco di sguardi e di silenzi il loro, di tutto e di niente. Niente, niente, niente, quello che diventi se il tuo tutto si infrange.

“Il cuore ha perso un battito, fili di pioggia sono stati tagliati e il cielo è caduto.”

Tutto torna.

escher-three-worlds.jpg

Prodotto da Alessandro Greco | CEO

Up ↑

Sei su interèssati!