I 5 consigli di lettura sulle donne

Posted By interessati on Apr 13, 2018 |


“I 5 consigli di lettura” è una pagina del nostro blog aperta per consigliare ai nostri lettori qualche testo da leggere. Sono libri che leggiamo direttamente noi, quindi i commenti saranno un pò soggettivi, ma non perdiamoci in chiacchiere e andiamo a vedere subito questi 5 libri da leggere assolutamente!

1: Questo è il mio sangue – Elise Thiébaut, Le mestruazioni sono allo stesso tempo le compagne più costanti nella vita delle donne e l’argomento che viene affrontato con più pudore, quasi sempre a bassa voce o ricorrendo a espressioni alternative e minimizzanti come «Ho le mie cose», «Sono indisposta», «Ho il ciclo». Élise Thiébaut si dedica a quest’argomento con uno stile vivace e pungente con riferimenti all’antropologia, alla storia, all’ecologia, alla medicina e alle sue esperienze personali dimostrandone la complessità e come non sia possibile ridurlo a qualche battuta maschile e maschilista.

2: Tre donne – Dacia Maraini, «Il libro alterna le tre voci femminili di una famiglia che abita una specie di casa “incantata”: la “vecchia” Gesuina, un’ex attrice che parla continuamente col suo registratore tascabile e va in giro a fare iniezioni alla gente e ad “amoreggiare” con uomini più giovani di lei; la figlia Maria, “la testa sempre tra le nuvole”, che si perde nei libri e nella traduzione della Madame Bovary di Flaubert, e Lori, la nipote, che tiene il suo diario chiuso dentro il muro, soprattutto contro l’invadenza della nonna» (quila nostra recensione). Un libro per capire come «Alla fine sono sempre le donne quelle più coraggiose, che nel momento del dolore stringono i denti e vanno avanti (non è un caso che le figure maschili si dileguino meschinamente quando le cose precipitano)».

3: Storie della buonanotte per bambine ribelli – Francesca Cavallo ed Elena Favilli, Un libro che racconta alle bambine esempi di figure femminili (da Beyoncé a Mary Shelley, passando per J.K. Rowling, Beatrix Potter e Steffi Graf) che sono riuscite a imporsi nella società e nei rispettivi campi professionali. Secondo alcuni potrebbe essere letto anche ai bambini, ma perché non pure agli adulti di sesso maschile? Giusto per far capire che le donne sanno e sono in grado di ricoprire i più disparati ruoli professionali.

4: Scandalose – Cristina De Stefano, Venti donne che hanno segnato la musica, l’arte e la letteratura del Novecento. Da Marguerite Duras a Clarice Lispector, da Annemarie Schwarzenbach a Nina Simone, ritratti femminili di rara forza e bellezza dedicati a donne che hanno saputo e voluto affermarsi a tutti i costi.

5: Donne in fuga – Maria Serena Mazzi, Figure femminili che attraversano il Medioevo ribellandosi a chi le vorrebbe totalmente sottomesse agli uomini, padri, mariti o padroni che fossero. Donne come Margery Kempe e Giovanna d’Arco, Santa Brigida ed Eleonora d’Acquitania che hanno saputo imporre la propria personalità per «viaggiare, conoscere, insegnare, lavorare, combattere e predicare» e che tutto questo hanno spesso dovuto pagare a caro prezzo.

Monica Bellucci as Malena Scordia.jpg