La bambina nel bosco – Barbara Abel

Posted By interessati on Apr 27, 2018 |


Un brivido opprimente e un tarlo che picchia nella testa accompagnano il lettore per tutta la lettura di La bambina nel bosco, libro della scrittrice belga Barbara Abel e edito da Leone Editore.

La storia ha inizio con una serena mattina di primavera: la giornata perfetta per una gita in mezzo ai bambini. Questa scampagnata si trasforma in un mistero. Il più classico degli incipit da thriller contorna La bambina nel bosco e lancia immediatamente il lettore nel vivo del romanzo.

Durante una scampagnata organizzata dalla scuola, la piccola Emma si perde nel bosco, finendo in una galleria sotterranea «ad almeno due metri dall’imboccatura» A ritrovarla nella fitta vegetazione è una giovane insegnante, Mylène, che non esita a infilarsi nella cavità dove è finita la sua piccola alunna.

La donna aiuta la bimba a uscire dalla galleria e qui accade l’impensabile:

Emma? Fai passare il tuo braccio in modo che possa darti il telefono. Spingi il quadratino verde che è sullo schermo, quello con il piccolo telefono disegnato sopra, va bene?” Aspetta, allunga l’apparecchio con le braccia tese verso l’alto. Ma la bimba tarda ad apparire…

Emma non c’è più. Ha lasciato la sua insegnante in fondo alla galleria.

I genitori della bambina, Patrick e Camille, sono in crisi, ma si ritroveranno uniti per difendere la loro piccola, nonostante alcuni terribili dubbi inizino a bussare sempre più forti alle pareti del loro cervello. «A cinque anni, si è innocenti. In tutti i sensi del termine» oppure Emma sa qualcosa che non può far altro che tenere segreto? Le vite di Emma e Mylène, infatti, sono legate tra di loro più di quanto la differenza d’età possa lasciare immaginare…

la-bambina-nel-bosco.jpg